Qual è il fondo di garanzia per il prestito degli investimenti per le piccole e medie imprese? CGCI-Pme Of Algeria

May 28, 2019


Presentazione Del Fondo Di Garanzia Del Credito All'investimento Delle Piccole E Medie Imprese Della Cgci-Pme

Il fondo di investimento Credits garanzia (IMCC PMI-spa) è una società creata su iniziativa delle autorità pubbliche dal DPR 04 -134 19 aprile 2004 Regolamento portanti del Fondo per sostenere la creazione e lo sviluppo di PMI facilitando l'accesso al credito (oggetto sociale statutario). Ha un capitale sociale di 30 miliardi di DA, di un importo di 20 miliardi di DA, di proprietà al 60% dal Tesoro e al 40% da parte delle banche (BNA, BEA, CPA, BDL CNEP Bank) .

Inoltre, la possibilità è data a tutte le banche e tutti gli istituti di credito, invece di prendere una partecipazione nel capitale sociale del Fondo (art. 8 del DPR). La sua capitalizzazione pubblica dominante e l'assimilazione della sua garanzia finanziaria di una garanzia statale dalla legge finanziaria 2009 rafforzare la propria firma garante e fare un istituto di prim'ordine.

Il Fondo ha lanciato nel 2011 una nuova fase di diversificazione della sua offerta in seguito alla decisione delle autorità pubbliche di delegare la gestione di un fondo di garanzia generale dedicata al finanziamento agricolo. La decisione si basa sull'articolo 36 del TUF, del 18 luglio 2011 che stabilisce la possibilità per i rischi di magra del Fondo ai fondi corrispondenti da parte dello Stato.


In questo contesto il Fondo di garanzia per le PMI crediti d'investimento è autorizzato a gestire, sia per conto dello Stato e di ogni altra agenzia di finanziamento, fondo di garanzia specializzato per garantire il finanziamento dei vari settori attività. Questi fondi sono gestiti in base ad un accordo firmato tra la Caisse e il finanziatore.

Missioni e attività del Fondo di garanzia del credito d'investimento CGCI: Il Fondo mira a garantire le banche e gli istituti di credito i rischi di fallimento di rimborso dei prestiti di investimento la cui durata è inferiore o uguale a 7 anni, periodo di grazia inclusi prestiti e locazioni la cui durata è inferiore 10 anni contratto da parte delle PMI, per il finanziamento di progetti di investimento produttivo di beni e servizi per la creazione, l'estensione e / o rinnovo del loro attrezzature di produzione.Il livello massimo di crediti che possono beneficiare della garanzia della CGCI è fissato a 350 milioni di DA. (Tre centocinquanta milioni di dinari) .La limite della garanzia è fissato a 250 milioni di DA ponderato 80% (percentuale garantita) per i prestiti concessi per il finanziamento di progetti di investimento per la creazione e il 60% quando si tratta di un credito dato a sviluppare piccole e medie imprese (estensione, il rinnovo delle attrezzature), di cui all'articolo 13 del DPR n 04-134 del 19 aprile 2004.La premio pagato al Fondo, sotto la copertura del rischio è fissato allo 0,50% sul saldo in essere del credito residuo. Si è pagata dal piatto (su tutto il periodo di credito) o annuale ai sensi degli articoli 14,15 e 16 del decreto presidenziale visé.Les aggiunta prestiti concessi da banche non azioniste può anche essere garantito dal Fondo in conformità l'articolo 10 del decreto del Presidente della Repubblica di cui sopra e le condizioni generali della garanzia di CGCI.Les reali e / o garanzie personali sono prese da banche partner all'interno degli elementi del progetto. In caso di problemi, l'applicazione della sicurezza e dei relativi costi previsti nel contratto di credito a beneficio dell'ente creditizio e al Fondo, in proporzione alla loro quota di rischio.Legislazione del fondo di garanzia del credito d'investimento CGCI1- DPR n 04-134 del 19 aprile 2004 Articoli della IMCC-SME Spa


Il presente decreto definisce gli statuti delle Credits Fondo Investimenti di garanzia per le piccole e medie imprese, abbreviato: CGCI-piccole e medie imprese.

2 - La legge di orientamento per le PMI n. 01-18 del 12 dicembre 2001:

La presente legge ha lo scopo di definire le piccole e medie imprese chiamate in seguito "PMI" e gli aiuti e il sostegno alle loro azioni di promozione.

3 - Legge n. 2008-21 del 30 dicembre 2008 sulla legge finanziaria per il 2009:

Art. 64. - La garanzia rilasciata dal Fondo di Garanzia dei Crediti per le banche di investimento e istituzioni finanziarie per coprire prestiti per investimenti che danno alle piccole e medie imprese, come definito dal DPR n ° 2004 -134 del 19 aprile 2004, è assimilata a una garanzia statale.

4 - l'ordinanza n 09-01 del 22 luglio 2009 sulla complementare legge finanziaria per il 2009:
Art. 103. - Il livello massimo della garanzia finanziaria concessa dal Fondo di garanzia per crediti di investimento - piccole e medie imprese - società per azioni (CGCI-PME-spa) a copertura dei prestiti contratti dalle PMI per il finanziamento di i loro investimenti, è aumentato da 50 milioni di DA a 250 milioni di DA.

Art. 104.- Il Fondo di garanzia per crediti di investimento per le piccole e medie imprese è autorizzato a creare entità dedicate a coprire i rischi di credito di investimento in base a settori specifici (turismo, agro-alimentare, nuove tecnologie, ecc.).

5 - Legge n. 2011-11 del 18 luglio 2011 sulla legge sulla finanza integrativa per il 2011:

Art. 36. - Le disposizioni dell'articolo 104 dell'ordinanza n. 2009-01 del 29 Rajab 1430 corrispondenti al 22 luglio 2009 recante la legge finanziaria complementare per il 2009, sono modificate e scritte come segue:

Art. 104. - Il fondo di garanzia dei crediti d'investimento per le piccole e medie imprese è autorizzato a gestire, per conto dello Stato e di qualsiasi altra agenzia donatrice, fondi di garanzia specializzati destinati a garantire il finanziamento dei progetti. diversi settori di attività.

Questi fondi sono gestiti in base ad un accordo firmato tra la Caisse e il finanziatore.

Le regole dettagliate per l'applicazione di questo articolo saranno specificate, come e quando necessario, dal regolamento.

6 - La legge n ° 13-08 del 30 dicembre 2013 recante la legge sulle finanze per il 2014:

Art. 65. - Il fondo di garanzia per i crediti di investimento delle piccole e medie imprese-PMI è autorizzato a concedere una garanzia a società le cui attività totali siano inferiori o uguali a un miliardo (1.000.000.000) di AD.



Costituzione del file di sottoscrizione della garanzia

Il file di sottoscrizione del Fondo di garanzia del credito d'investimento CGCI è composto da:- La richiesta di garanzia fatta su un modulo di Caisse (questo documento può essere scaricato dal sito web del Fondo ICI) ed è accompagnato dai seguenti documenti costitutivi: La copia dell'autorizzazione di credito concessa. I bilanci degli ultimi tre (03) esercizi finanziari (attività, passività, TCR) per il caso di sviluppo o estensione dell'attività della società. Il bilancio di apertura e il conto profitti e perdite per gli ultimi 3 anni finanziari (caso di creazione, sviluppo o estensione dell'attività).


Il rapporto di credito di sintesi della banca evidenziando i seguenti aspetti:


Leader: formazione per età, esperienza, patrimonio;

Struttura legale: forma, distribuzione del capitale, proprietà di altre società da parte dei partner; detenzione di altre società da parte dei soci;

Progetto: natura dell'investimento, settore di attività, struttura del progetto, struttura di finanziamento, schema (ANDI), scopo (creazione o sviluppo), redditività del progetto e redditività del credito.

Attività dettagliata (mercato): prodotti, clienti, fornitori, concorrenti;

Apparati di produzione: caratteristiche principali, metodi di proprietà (attrezzatura di proprietà o leasing).

Indebitamento: tabella delle banche e altre passività, tipi di prestiti, programmi di rimborso;

Commenti relativi alle previsioni di produzione: ipotesi, contratti ottenuti o pianificati, metodo di commercializzazione.
Criteri di ammissibilità per la garanzia finanziaria CGCI

Criteri di idoneità per la garanzia finanziaria CGCI:

Tutti i crediti di investimento a medio termine o i leasing che soddisfano i criteri di ammissibilità definiti di seguito possono beneficiare della garanzia del fondo:

Il fondo di garanzia del credito d'investimento Company / CGCI:

È ammissibile la garanzia del Fondo, il credito di investimento concesso alle Piccole e Medie Imprese come definito nella legge di orientamento sulla promozione della piccola e media impresa n. 01/18 del 12/12/2001 e soddisfacente, in particolare, i seguenti criteri:

Società di recente costituzione in ex-nihilo per quanto riguarda la creazione, o società che abbia almeno un certificato di bilancio e / o certificato fiscale in materia di sviluppo o di estensione dell'attività.

Società appartenente a tutti i settori di attività ad eccezione di: progetti la cui composizione finanziaria beneficia di un sistema di sostegno e sostegno da parte dello stato, del settore agricolo, del settore della pesca
Attività commerciali;
Crediti al consumo.
· Società il cui fatturato annuo al netto delle imposte è inferiore a 2 miliardi di DA, · Società il cui saldo annuale totale non supera 01 miliardi di DA (1 000 000 000 DA ). · Società indipendente: una società il cui capitale non è posseduto al 25% o più da una o più società che non soddisfano la definizione di PMI.
Questi criteri sono valutati alla data di presentazione della domanda di garanzia alla Caisse sulla base dei più recenti documenti contabili conosciuti; l'ultimo esercizio non doveva essere chiuso da più di dodici mesi a quella data.

Fondo di garanzia del credito d'investimento Credit / CGCI:

Possono beneficiare della garanzia di Caisse: il credito di investimento tangibile (mobili, immobili, attrezzature, sviluppo) per il quale il periodo di rimborso iniziale è pari o inferiore a sette (07) anni, incluso il periodo di differimento; leasing di attrezzature con periodo di rimborso iniziale non può essere superiore a dieci (10) ans.La limite della garanzia ponderata al 80% o 60% a seconda della natura del progetto di investimento (costruzione o lo sviluppo) è limitato a 250 milioni di dA per un ammontare massimo del credito di 350 milioni di DA. L'ente creditizio è tenuto a garantire l'osservanza delle regole prudenziali generalmente osservate nella concessione del credito nella scelta della società che riceve il credito garantito.Securities / CGCI Investment Credit Guarantee Fund:La garanzia finanziaria del Fondo di garanzia del credito d'investimento CGCI  non sostituisce le solite garanzie relative allo scopo del credito garantito (garanzie reali e personali). Queste solite garanzie sono raccolte e / o raccolte dall'ente creditizio e per suo conto. In caso di sinistro, vanno a beneficio dell'ente creditizio e della Caisse in proporzione al tasso di copertura (80% o 60%). La garanzia della Caisse è a vantaggio solo dell'ente creditizio. Non può essere invocato da terzi, in particolare dalla Società e dai suoi garanti, per contestare tutto o parte del loro debito. 

La garanzia del Fondo di garanzia del credito d'investimento CGCI è soggetta a:

termini e condizioni inclusi nel contratto di credito;termini e condizioni generali della garanzia di Caisse;disposizioni dell'accordo di partnership (Caisse / Istituto di credito);disposizioni nella notifica della garanzia.A pena di decadenza della Garanzia del Fondo, le condizioni particolari del contratto di credito non possono essere modificate senza l'espresso consenso della Caisse.

Eventuali prerequisiti di modifica per la mobilitazione di credito (credito d'investimento), o l'impostazione di apparecchiature di potenza per il leasing, non espressamente autorizzate dal Fondo comporta ipso iure la nullità della garanzia.

Fatte salve le disposizioni della sezione cinque (05) delle condizioni generali della garanzia e sotto pena di decadenza della garanzia del Fondo, ogni modifica delle condizioni di rimborso di prestiti garantiti, deve essere notificata al Fondo in un periodo non superiore a due (02) mesi dalla data di detta modifica.

Procedura di intervento del Fondo di garanzia del credito d'investimento CGCI:

A. CGCI - Banche - Rapporti con le PMI:

1 ° principio: la CGCI non ha rapporti diretti con la PMI, proibisce, per non alterare, di intervenire nel rapporto della banca con il suo cliente.

Secondo principio: la CGCI garantisce solo il finanziamento di investimenti delle PMI che genera valore aggiunto sostenibile (progetti fattibili e redditizi). le attività agricole, le attività di pesca nonché le attività commerciali e il credito al consumo sono escluse dal suo campo di applicazione.

B. Le procedure operative del Fondo di garanzia del credito d'investimento CGCI:

· Oltre a questi principi, il CGCI garantisce alla Banca, in caso di inadempimento delle PMI, il rimborso dei crediti di investimento da essi contratti (PMI), sotto forma di:
· CMT standard: 7 anni di scadenza inclusi 2 anni differiti.
· Crediti Bails: mobili e immobili fino a 10 anni di scadenza
· L'ammontare del credito ammissibile per la garanzia è fissato a 500 milioni di DA (cv / 500 000)
· La percentuale di copertura (tariffa) del credito non pagato è:
· 80% per investimenti creativi
· 60% per investimenti in sviluppo
· La garanzia è offerta alle Banche, in cambio di un premio a carico dei promotori dello 0,5%, calcolato sull'importo dovuto in essere ogni anno o se la Banca lo desidera, in caso di mobilitazione del credito e per tutta la sua durata.
· Due scadenze non pagate confermano il verificarsi del rischio (perdita).
· La banca ha 60 giorni per mettere in gioco la garanzia finanziaria a sostegno di una dichiarazione scritta di perdita ben documentata.

Artikel Terkait

Next Article
« Prev Post
Previous Article
Next Post »

Disqus
Tambahkan komentar Anda